INTERROGAZIONE DI WALTER ZALUKAR.

«(ACON) Trieste, 3 gen – Il consigliere regionale Walter Zalukar (Gruppo misto), prendendo spunto da un episodio riportato nei giorni scorsi dalla stampa in merito a un forte ritardo di soccorso avvenuto a Tolmezzo, ha presentato un’interrogazione alla Giunta Fedriga per conoscere in quale modo la Regione intenda affrontare le carenze della rete di soccorso sanitario nell’area montana di Carnia e Alto Friuli.

“L’episodio – afferma Zalukar in una nota – riguarda una ragazza colta da malore in una via centrale del capoluogo carnico, a un chilometro e mezzo dall’ospedale, che è rimasta a terra per lungo tempo nella vana attesa di un’ambulanza che non arrivava nonostante i solleciti al 112. Solo dopo 40 minuti la situazione si è sbloccata grazie all’intervento della Polizia locale, i cui agenti hanno caricato la giovane a bordo dell’auto di servizio e trasportata al vicino ospedale”.

“Tempi di soccorso eccessivamente lunghi in Carnia ed anche in Alto Friuli si ripetono con allarmante frequenza, sforando anche di molto – rileva il consigliere – i tempi massimi indicati dalla normativa che devono essere non oltre gli 8 minuti in area urbana e i 20 minuti fuori dai centri urbani”.

“Nelle zone montane della Carnia e dell’Alto Friuli – continua Zalukar- il numero di mezzi di soccorso sanitario operativi non sembra aderente alla normativa nazionale che prevede un mezzo di soccorso avanzato ogni 60mila abitanti, con la copertura di un territorio non superiore a 350 chilometri quadrati. Ma neppure sono rispettate le prescrizioni regionali, visto che non è mai stata attivata l’auto medica a Tolmezzo nonostante sia prevista dal Piano dell’emergenza”.

“Alla carenza di mezzi – aggiunge il consigliere del Misto – si aggiunge il raddoppio dei tempi delle telefonate di richiesta di soccorso dopo l’attivazione del 112 e l’accentramento delle Centrali 118 a Palmanova. A tal proposito, la stessa Corte dei Conti aveva rilevato, nel 2017, nell’ambito della provincia di Udine, che la percentuale di codici rossi sul target in area urbana entro 8 minuti era pari al 29,6% e in area extraurbana al 67,9%, quindi con uno sforamento dei tempi massimi in ben il 70,4% degli interventi in area urbana e in un non trascurabile 32,1% in quella extraurbana”.

“Oltre all’insufficiente numero di autoambulanze – sottolinea ancora il consigliere – sono emersi dubbi anche in merito agli standard professionali degli equipaggi dei mezzi di soccorso. Un numero non esiguo delle autoambulanze in postazione nelle suddette zone montane, infatti, opera con personale convenzionat invece che avvalersi di personale dipendente delle Aziende sanitarie, come prescritto dalla vigente normativa regionale per assicurare elevati standard professionali”.

Zalukar interroga la Giunta regionale anche per sapere quali siano attualmente le percentuali di sforamento dei tempi massimi negli interventi di emergenza-urgenza, evidenziando che “il tempo è un fattore fondamentale per l’esito del soccorso e il perdurare delle carenze quali-quantitative rappresenta un vulnus inaccettabile per la vita, la salute e la sicurezza dei cittadini della Carnia e dell’Alto Friuli”. ACON/COM/rcm-».

(https://www.consiglio.regione.fvg.it/pagine/comunicazione/comunicatistampa.asp?comunicatoStampaId=647065&fbclid=IwAR0A15WCGVnwjC6wzs0SGQwFgjTlHwYltVEH11c3xjUbkwyqYqok9yqBHVE)

_______________________________

UNA CONSIDERAZIONE DOCUMENTATA ED UNA MIA VECCHIA PROPOSTA.

Oggi, 5 gennaio 2020, il Messaggero Veneto pubblica un articolo di Gino Grillo intitolato: “Raffica di incidenti in montagna, quasi 200 soccorsi sulle piste” in cui si leggeva che i poli sciistici in cui erano avvenuti detti incidenti erano quelli di Sappada, Tarvisio, Sella Nevea, Ravascletto, Zoncolan. Anche la presenza di turisti (sciatori, escursionisti, alpinisti) nei pronto soccorso montani per incidenti vari o malesseri, in particolare nei week- end e giornate festive, quando mancano pure i medici di base e vi è solo la guardia medica con scarso potere, dovrebbe essere messa in evidenza per la montagna. Perchè un paziente locale rischia di attendere ore per il fatto che i turisti intasano il pronto soccorso. E nei giorni con grande traffico per gli spostamenti in montagna dalla città è pure, teoricamente, più facile che accadano incidenti automobilistici che necessitano dell’ intervento dei soccorsi. L’ ho scritto oltre 10 anni fa, nel 2008, in forma privata all’aas3, e lo riscrivo ora. Ed allora scrivevo pure che, per la valutazione dei codici bianchi, sarebbe stato opportuno creare un ambulatorio annesso al pronto soccorso e lo ripeto ora. E con questi noti chiari di luna, si ha avuto la bella trovata di chiudere il pronto soccorso di Gemona! 

_______________________________

Alla fine di questo testo riporto alcuni titoli dalla stampa, relativi ai problemi del pronto soccorso Tolmezzino, ora unico della Carnia e del gemonese. E non si creda che il ricorso ad Udine possa risolvere qualcosa.

ARTICOLI SUL PRONTO SOCCORSO DI TOLMEZZO.

  1. Il pronto soccorso di Tolmezzo è in agonia, l’appello del sindaco alle istituzioni (https://www.altofriulioggi.it/tolmezzo/pronto-soccorso-tolmezzo-sovraffollato-sindaco-insorge-13-febbraio-2019/).
  2. Infermieri costretti a turni di 12 ore e privati del diritto alla mensa: la denuncia del Nursind. Sottotitolo: Il sindacato Nursind denuncia gravi carenze strutturali presso la postazione periferica del 118 di Paluzza e presso il Pronto Soccorso di Tolmezzo. (https://www.nursetimes.org/infermieri-costretti-a-turni-di-12-ore-e-privati-del-diritto-alla-mensa-la-denuncia-del-nursind/35649). – 5 agosto 2017.
  3. Lunghe attese al Pronto soccorso. Tolmezzo amplia l’Emergenza. (https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2018/03/30/news/lunghe-attese-al-pronto-soccorso-tolmezzo-amplia-l-emergenza-1.16658254).
  4. Pronto Soccorso di Tolmezzo in tilt. Sottotitolo: Nella serata di ieri attese superiori alle 5 ore, pc in tilt a causa del maltempo e un solo medico a disposizione dell’intero reparto delle emergenze. Il racconto di un testimone (http://www.udinetoday.it/cronaca/pronto-soccorso-tilt-tolmezzo.html).
  5. “Pronto soccorso sovraffollato”, il sindaco Brollo punta l’indice. Sottotitolo: I sindacati concordi nella denuncia. Solo gli utenti, nonostante le attese spesso lunghe, sembrano comprensivi. (https://www.rainews.it/tgr/fvg/video/2019/02/fvg-tolmezzo-ospedale-pronto-soccorso-sovraffollato-a74eb051-5ff6-4900-84c2-78d1ffb8dde6.html).
  6. Pronto soccorso intasati: Telesca riferirà in Commissione. Sottotitolo: Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Riccardo Riccardi, ha chiesto una convocazione urgente della III Commissione consiliare per un confronto con l’assessore regionale alla salute in merito alla situazione emergenziale che si sta vivendo in alcuni Pronto soccorso del Friuli Venezia Giulia. (http://www.udinetoday.it/cronaca/riccardi-telesca-iii-commissione-riforma-sanitaria-emergenza-pronto-soccorso.html).
  7. Pronto soccorso senza medici: ore di attesa e scatta la protesta. (https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2019/10/23/news/pronto-soccorso-senza-medici-ore-di-attesa-e-scatta-la-protesta-1.37779269).
  8. E al Pronto soccorso è boom di infortunati. Sottotitolo: TOLMEZZO. Al Pronto soccorso dell’ospedale di Tolmezzo è un continuo arrivo di infortunati a causa degli incidenti sulle piste da sci. (https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2018/01/30/news/e-al-pronto-soccorso-e-boom-di-infortunati-1.16417633).
  9. Investita a due passi dall’Ospedale di Tolmezzo, deve aspettare l’Ambulanza da Paluzza. (https://www.studionord.news/investita-due-passi-dallospedale-tolmezzo-deve-lambulanza-paluzza/).
  10. Nue112: infarto, incendio, incidente, i ritardi possono costare cari. (https://www.ilfriuli.it/articolo/salute-e-benessere/nue112-points–infarto,-incendio,-incidente,-i-ritardi-possono-costare-cari-/12/196979). 20 aprile 2019. «Sempre in ritardo sono arrivati i soccorsi per un uomo di 81 anni, di Tolmezzo, emiparetico e invalido, che era caduto nella sua abitazione, procurandosi una lesione al capo che ha sanguinato abbondantemente. Mentre il medico di guardia era arrivato nel giro di pochi minuti, l’ambulanza, che al momento della chiamata stava trasportando un altro paziente all’ospedale di Tolmezzo, ci ha messo quasi 40 minuti. Fortunatamente, in questo caso, il paziente è stato medicato senza ulteriori conseguenze sulla sua salute».
  11. Costituzione 32. Crisi respiratoria a Sappada: l’ambulanza arriva dopo mezz’ora. 7 gennaio 2020.
  12. Sport carnico in lutto si è spento Tony Carli. Messaggero Veneto, 7 gennaio 2020. Alcune righe riportano quello che ha raccontato il fratello del morto: «Ho chiamato il 112 alle 10.30 – riferisce Giulio Carli – ma l’ambulanza è giunta alle 11.20 proveniente da Gemona e diretta all’ Ospedale di Udine». A conti fatti, scrive quindi l’articolista «dall’evento traumatico al ricovero di Udine, Tony Carli è giunto privo di coscienza in ospedale». Fra l ‘altro, come riporta sempre l’articolo, il fratello «aveva chiamato il 112, confidando nella velocità del soccorso, visto che la loro abitazione, sita in via Divisione Osoppo 19, si trova a 5 minuti dall’Ospedale Sant’Antonio Abate».
  13. Alessandro Venturini ha scritto questo commento su facebook, che pubblico con il suo permesso. «È successo anche a me circa un mese fa .ho aspettato un ora l’ambulanza chiamata per mia madre con un’ evidenete emoragia interna in corso e abito anche io a cinque minuti dall’ ospedale di GEMONA e poi si può assegnare un codice verde a una persona sia pure anziana in quelle condizioni e muore due ore dopo?» (Commento a Laura Matelda Puppini. SENZA PAROLE. 9 gennaio 2020. In: Professionisti dell’emergenza/urgenza in FVG: opinioni sulla nuova riforma, profilo facebook).

E non va meglio ad Udine.

Odissea al Pronto Soccorso, circa 24 ore prima di essere ricoverato. Sottotitolo: La lunga attesa vissuta da un anziano invalido affetto da broncopolmonite. Il racconto della figlia: «Nella sala d’attesa i pazienti fingevano di svenire pur di essere visitati. Abbiamo vissuto momenti di vera isteria collettiva». (http://www.udinetoday.it/cronaca/disagi-pronto-soccorso-attesa-ricovero-ospedale-udine.html).

Questo è solo quello che ho velocemente reperito.

L’immagine che accompagna l’articolo rappresenta l’entrata del pronto soccorso di Tolmezzo ed è tratta da: https://www.nursetimes.org/infermieri-costretti-a-turni-di-12-ore-e-privati-del-diritto-alla-mensa-la-denuncia-del-nursind/35649.

Laura Matelda Puppini.

http://www.nonsolocarnia.info/wordpress/wp-content/uploads/2020/01/ps-tol-IMG_2174-1024x721-1024x721.jpghttp://www.nonsolocarnia.info/wordpress/wp-content/uploads/2020/01/ps-tol-IMG_2174-1024x721-150x150.jpgLaura Matelda PuppiniECONOMIA, SERVIZI, SANITÀINTERROGAZIONE DI WALTER ZALUKAR. «(ACON) Trieste, 3 gen - Il consigliere regionale Walter Zalukar (Gruppo misto), prendendo spunto da un episodio riportato nei giorni scorsi dalla stampa in merito a un forte ritardo di soccorso avvenuto a Tolmezzo, ha presentato un'interrogazione alla Giunta Fedriga per conoscere in quale modo la...INFO DALLA CARNIA E DINTORNI