Avuto il permesso di pubblicare questa risposta, giuntami in forma personale ieri,  lo faccio davvero volentieri, per far sentire ai Carnici che la Regione, in particolare Debora Serracchiani e Sergio Bolzonello,  non sono lontani da noi, anzi.

Gentilissima,

la Presidente mi ha inviato, in quanto assessore al  turismo, la Sua nota con la quale evidenzia le bellezze culturali, storiche e architettoniche presenti in molti luoghi della Carnia e come queste potrebbero essere valorizzate a fini turistici.

Condivido assolutamente quanto Lei  segnalato sulle potenzialità dei nostri territori  e sulla necessità di una sistematicità di catalogazione, ma ancor di più sulla necessità di interventi di restauro privilegiando quelle situazioni che si trovano in uno stato di maggiore degredo.

Alcune cose, come anche da Lei sottolineato, sono già fatte, vedi il grande patrimonio di catalogazione realizzato dal Centro di Villa  Manin, altre come gli interventi andranno sicuramente e inevitabilmente  concordate con la  Sovraintendenza, ma credo che un programma di interventi vada assolutamente predisposto.

Per quanto riguarda la valorizzazione di determinati luoghi alcune cose sicuramente si stanno facendo, sostenendo iniziative private, come ad esempio il  “Cammino delle pievi” che abbina cammini di fede a valorizzazione dei luoghi  e altri progetti che enti pubblici (comuni) o privati ci sottopongono  per far conoscere  le peculiarità artistiche dei loro territori.

Infine, ma non certamente ultimo, è il lavoro che sta facendo Turismo FVg per valorizzare il territorio regionale e le sue peculiarità.

Credo comunque che diverse cose di quelle che ci ha segnalato potranno trovare adeguato riscontro nel nostro lavoro dei prossimi mesi.

La ringrazio per il contributo che ha voluto fornirci e per la passione che sta mettendo per far conoscere e apprezzare la Carnia e l’intero Friuli Venezia Giulia

La saluto cordialmente

 

                                                                                                                                                                                 Sergio Bolzonello

 

LA MIA PROPOSTA PER CONTINUARE.

A mio avviso, relativamente ad un progetto per la tutela, la manutenzione, la salvaguardia, delle opere d’arte sacra e dei siti ove si trovano, spesso piccole chiese carniche soprattutto frazionali, ritengo che sia importante che l’Arcidiocesi, attraverso l’Ufficio Beni Culturali, Monsignor Sandro Piussi referente, che io sappia, e la Regione Friuli Venezia Giulia attraverso l’Istituto Regionale per il Patrimonio culturale di Passariano, o altro ente di competenza, mettano insieme i dati in loro possesso, creando un database comune (per esempio unificando i dati sui CD in possesso dei parroci attraverso l’Ufficio Beni Culturali Arcidiocesano con quelli anche valutativi dello stato della opere in oggetto, dell’Istituto Regionale per il Patrimonio culturale (ex Centro di catalogazione) di Villa Manin di Passariano) per poi verificare lo stato attuale di dette opere di arte sacra, recandosi in situ a visionarle, dando loro un valore globale ai fini della priorità di intervento manutentivo se necessario. Per ogni opera è inoltre indispensabile sapere se vi sia stato restauro, da chi fatto, con che modalità. Infine io credo che sarebbe importante creare un database pure delle pubblicazioni prodotte sulle chiese carniche, anche da siti, e sui progetti presenti e attuati relativi alle stesse. A livello pratico manca l’aspetto finanziario ed il contatto tra l’Arcidiocesi e la Regione Friuli Venezia Giulia per un progetto comune, che potrebbe collocarsi come proposta, anche da ampliare, all’interno degli stati generali della montagna. Per quanto riguarda i percorsi per brevi marce non competitive e di interesse artistico-culturale, mi pare importante che ogni comune, attraverso per esempio le pro – loco e con la collaborazione delle parrocchie, individui gli stessi, che potrebbero essere anche quelli delle rogazioni, e che vengano evidenziati quelli già utilizzati, a chilometraggio variabile, arricchendoli, pure, con nuove proposte, creando un altro database.

Naturalmente questa è una mia proposta, ma vorrei davvero che ne giungessero, entro breve però, altre.

 

Laura Matelda Puppini

 

http://www.nonsolocarnia.info/wordpress/wp-content/uploads/2015/09/Chiesa-di-San-MARTINO-DI-sOCCHIEVE-IN-www.alpifriulane.com-d9b208614500b6f80739755fd29fad52_XL.jpghttp://www.nonsolocarnia.info/wordpress/wp-content/uploads/2015/09/Chiesa-di-San-MARTINO-DI-sOCCHIEVE-IN-www.alpifriulane.com-d9b208614500b6f80739755fd29fad52_XL-150x150.jpgLaura Matelda PuppiniECONOMIA, SERVIZI, SANITÀSenza categoriaAvuto il permesso di pubblicare questa risposta, giuntami in forma personale ieri,  lo faccio davvero volentieri, per far sentire ai Carnici che la Regione, in particolare Debora Serracchiani e Sergio Bolzonello,  non sono lontani da noi, anzi. Gentilissima, la Presidente mi ha inviato, in quanto assessore al  turismo, la Sua nota...INFO DALLA CARNIA E DINTORNI