È in uscito il volume “Dossier delle Bandiere” che raccoglie e commenta le Bandiere nere e verdi assegnate nel Friuli Venezia Giulia nell’ambito della campagna nazionale “Carovana delle Alpi” da Legambiente, e descrive i vertici e gli abissi raggiunti nella montagna friulana. Esso si configura come una specie di “guida” per conoscere il territorio montano attraverso i progetti e le iniziative positive che sono state realizzate dal 2004 ad oggi e quelle opere e provvedimenti che rappresentano, invece, delle vere e proprie ferite per l’ambiente e le comunità locali.
Il “Dossier” – 160 pagine, in formato 21×30 cm – contiene 62 schede descrittive originali e una novantina di fotografie a colori.

Contrariamente a quello che, forse, si potrebbe pensare, non si tratta di un arido elenco di dati e regolamenti, ma di un modo per incontrare persone in carne ed ossa che hanno combattuto importanti battaglie a tutela del paesaggio, per la gestione pubblica delle acque e in difesa della cultura alpina.

E, sempre contrariamente a quello che qualcuno potrebbe immaginare, non si tratta di un’arida elencazione di casi o di numeri, ma di una vera e propria “guida” per orientarsi tra quello che di positivo e di negativo è stato realizzato, a giudizio dell’associazione ambientalista Legambiente, nelle nostre montagne negli anni che vanno, appunto, dal 2004 al 2019.

Il logo di Carovana delle Alpi con le bandiere verde e nero. Da: https://www.google.it/search?q=bandiere+verdi+e+nere+di+legambiente&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=2ahUKEwj-p9uOrKvmAhXMN8AKHVjICswQ_AUoAXoECAwQAw&biw=1920&bih=944#imgrc=57hRmsYQgCPxEM:

Ed è, pure, un’occasione così per conoscere o ricordare progetti, iniziative, battaglie, spesso ignorate o trascurate dagli organi di informazione, ma che sono stati fondamentali, nel bene e nel male, per delineare la realtà in cui oggi ci troviamo a vivere.

Dai milioni investiti da Promotur e dalla Regione nel turismo invernale alle manifestazioni contro il progetto di elettrodotto aereo tra Wurmlach e Somplago, dalle battaglie in difesa dell’acqua pubblica e per un corretto utilizzo delle risorse idriche alle illusioni dei “villaggi turistici” in quota, dalle piste ciclabili alle esperienze di giovani e anziani nell’agricoltura e nell’allevamento: attraverso le pagine del Dossier si incontrano pezzi della nostra storia e persone che ne sono state protagoniste.

ll volume è stato curato da Marco Lepre, ma è frutto di un lavoro collettivo che ha coinvolto vari soci di Legambiente ed esperti e personalità che hanno collaborato con l’associazione.

Il volume è dedicato sia a chi vive in montagna che a coloro che la amano e la frequentano.

L’augurio è che questo lavoro, che è una vera e propria guida alla conoscenza del territorio montano, raggiunga i nostri giovani e non solo e indirizzi le comunità verso una presa di coscienza e un maggior impegno civile.

8 Dicembre 2019

Marco Lepre per il Circolo Legambiente della Carnia-Val Canale-Canal del Ferro.

L’immagine che accompagna l’articolo è elaborazione di quella inserita che è tratta da: https://www.buongiornonatura.it/bandiere-verdi-e-nere-di-legambiente-alpi/. Lmp.

https://i1.wp.com/www.nonsolocarnia.info/wordpress/wp-content/uploads/2019/12/carovana-alpi-Copia.jpg?fit=191%2C246https://i1.wp.com/www.nonsolocarnia.info/wordpress/wp-content/uploads/2019/12/carovana-alpi-Copia.jpg?resize=150%2C150Laura Matelda PuppiniAMBIENTEÈ in uscito il volume “Dossier delle Bandiere” che raccoglie e commenta le Bandiere nere e verdi assegnate nel Friuli Venezia Giulia nell'ambito della campagna nazionale 'Carovana delle Alpi' da Legambiente, e descrive i vertici e gli abissi raggiunti nella montagna friulana. Esso si configura come una specie di...INFO DALLA CARNIA E DINTORNI